Il sole, il mare, la luna, Louis ed il viaggio di ritorno

E’ stato difficile. E’ difficile. Sarà difficile.

E’ sarà sempre così. Lo è per tutti, figuriamoci per me.

Lasciare la Thailandia fa troppo male. Inutile tornare in Italia e mettere un muro con quello che è stato e far finta che non sia successo niente.

Ieri il sole, il mare, la luna e Louis. Poi il viaggio di ritorno, passando per Doha (con la Qatar ci sono sempre problemi). Tutto il tempo a pensare alla Thailandia, tutto il tempo cercando di capire.

Una cosa è sicura: voglio tornarci e pure in fretta.

E’ passato un solo giorno, ma vorrei essere lì di nuovo, magari a vedere spuntare l’alba, andare ad un parti, vedere il mare e le rocce. Stare con Louis.

Ora sono qui, a -5°. C’è la neve e sono immerso nella Natura. Tutto questo è bello, ma mi manca già la mia Thailandia, mi è mancata ancora prima che partissi e mi mancherà fin quando non ci metterò piede…

Tra un paio di giorni sarò di nuovo nella mia Calabria, giusto il tempo di riflettere.

P.S. Come avete visto non vi ho raccontato del viaggio di ritorno, non vale la pena, tanto non mi ricordo più niente. Vado a letto va, che è meglio (come diceva quattrocchi dei puffi).


Tags:

Non perderti gli altri articoli di questo blog, sottoscrivi il Feed RSS. Seguimi su Twitter e FriendFeed.
Da Febbraio 2009 ad oggi: 1.011 views | Lascia un commento | RSS dei commenti | TrackBack URL

Dai uno sguardo in basso, hai molte opzioni per interagire, discutere e condividere questo articolo.

Segnalalo via Email Segnalalo via Email Print This Post Print This Post

8 Comments »

  1. Vote -1 Vote +1alessio tave
    ha detto:

    Mio fratello ha perfettamente ragione…ci siamo stati insieme in Thailandia in estate(mi ha regalato il viaggio per il mio compleanno) ed è stato indimentcabile…questa terra che ammirerò per sempre per la sua bellezza…e poi diciamolo…ispira in noi sentimeni e passioni che nessun’altro posto ci ispirerebbe…ci trasmette calma, ma nello stesso tempo vivacità…vivacità e avventura che ho appreso nelle numerose escursioni che abbiamo effettuato…si, la Thalandia manca anche a me…ciao ciao fratellone!

    RispondiRispondi
  2. Vote -1 Vote +1Rinzi
    ha detto:

    Ciao Alessio coma va?…. non credevo che alla fine tuo fratello sarebbe tornato…. mi raccomando non picchiarlo….

    Dai Giorgio…. che anche qui si sta bene, non è la stessa cosa ma ci si accontenta

    p.s.: Giorgio non credo mi riconosca digli tu chi sono 😀

    RispondiRispondi
  3. Vote -1 Vote +1Jacopo
    ha detto:

    Dev’essere difficile.
    Come mai sei tornato in Italia, Giorgio?

    RispondiRispondi
  4. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Sinceramente me lo chiedo spesso 🙁

    RispondiRispondi
  5. Vote -1 Vote +1Dell'orto fabio
    ha detto:

    Se non sbaglio ho letto un nome di femmena… brutte storie…

    RispondiRispondi
  6. Vote -1 Vote +1Kya
    ha detto:

    Difficile lasciare quello che ci ha incantato. Quelle leggere sensazioni, quegli impercettibili sussurri di vita che hanno toccato il cuore e che ora non troviamo più…quei silenzi assordanti che ci fanno sentire forte il respiro.
    E poi si ritorna, voltandosi indietro, in cerca di quello che non è più.
    Chiudi gli occhi Giorgio, ascolta gli istanti. Quelli che hanno dato gioia ai tuoi occhi e quelli che sfiori con ogni pensiero…

    RispondiRispondi
  7. Vote -1 Vote +1paola
    ha detto:

    HAI PERFETTAMENTE RAGIONE, LA THAILANDIA è BELLISSIMA COME LA SUA GENTE, IO CI SONO STATA DUE VOLTE, E CI RITORNERO’,MIè VENUUTO IL MAD DI THAILANDIA….Paola

    RispondiRispondi

Trackbacks/Pingbacks

  1. Vote -1 Vote +1» In Thailandia è pieno di pedofili!!! - Giorgio Taverniti Blog

Leave a comment