Italia.it: 23 Consigli SEO

Salve ragazzi,

faccio qui un ricapitolo di tutto quello che ne è venuto fuori legato ad Italia.it e la SEO (ho scartato qualche osservazione SEO non corretta ) che abbiamo fatto nel forum gt.

Lasciamo stare altri aspetti perché, se dovessimo fare una raccolta di tutti gli altri argomenti, la lista sarebbe davvero lunga.

  1. I tempi di risposta per l’apertura delle pagine sono lenti. DonClaudissimo.
  2. Title non ottimizzati. Scozzapolli.
  3. Pochi contenuti. Scozzapolli.
  4. Meta tag description e keywords inesistenti. Blays.
  5. Assenza di contenuto in home. (Se non fosse per il benvenuto del primo ministro) Bah. Actarus.
  6. Meta tag Title uguale per tutte le pagine con “Italia.it. Actarus.
  7. Posizionamento float dei contenuti.In tutte le pagine il menu di destra viene prima del blocco dei contenuti perchè posizionato a destra solo tramite float. Actarus.
  8. Tag h1 h2 assenti. Utilizzano un h3. n1gH7.
  9. Manca il redirect da h ttp:// italia.it a h ttp:// www.italia.it. Fortunecat.
  10. Per le versioni in altre lingue non sono stati creati dei sottodomini. (Usando i sottodomini si può specificare la lingua di destinazione dagli strumenti per webmaster di google). Fortunecat.
  11. Non trovo la sitemap. Fortunecat.
  12. Il motore di ricerca “Search Italy” (si accede cliccando su “cerca italia”) risiede su un altro dominio. Questa pratica mi sembra insensata (il perchè si può leggere in questo articolo segnalato da gt bookmark). Fortunecat.
  13. La cartella it/ è inutile. Karapoto.
  14. I contenuti non attireranno per niente i link in entrata. Karapoto.
  15. Penso che per ovviare alla mancanza di contenuti potevano almeno adottare un approccio un po’ più 2.0.
    Un wiki, la possibilità di caricare immagini o video da parte degli utenti, un forum… non c’è nulla di tutto ciò. Fortunecat.
  16. qualsiasi url non esistente che finisce con “.html” restituisce http status 200 invece che un errore 404. Webmaster70.
  17. links errati nei breadcrumbs. Webmaster70.
  18. mancano anche tag alt img. Seonest.
  19. Ci sono pagine che puntano a link esterni errati. Deborah.

Aggiugo io:

  1. Le url non sono ottimizzate per tutte le lingue, infatti le versioni in inglese, spagnolo, francese e tedesco hanno url con chiavi italiane.
  2. Le cartelle delle lingue sono linkate sia con www.italia.it/fr/ che con www.italia.it/fr .
  3. I tour virtuali Italiani, sono descritti in inglese anche nelle versioni francese, spagnolo, tedesco.
  4. Le risorse esterne offerte nelle versioni inglese, spagnolo, francese e tedesco sono quasi tutte in lingua italiana.

Qui la discussione dove stiamo elencando tutti i problemi 🙂


Tags:

Non perderti gli altri articoli di questo blog, sottoscrivi il Feed RSS. Seguimi su Twitter e FriendFeed.
Da Febbraio 2009 ad oggi: 1.857 views | Lascia un commento | RSS dei commenti | TrackBack URL

Dai uno sguardo in basso, hai molte opzioni per interagire, discutere e condividere questo articolo.

Segnalalo via Email Segnalalo via Email Print This Post Print This Post

7 Comments »

  1. +1 Vote -1 Vote +1Jose
    ha detto:

    Beh, c’era da aspettarselo. Poi, il disclaimer sull’accessibilità è tutto dire http://www.italia.it/it/accessibilita.html.

    Ennesimo furto all’italiana.

    RispondiRispondi
  2. Vote -1 Vote +1Cristian
    ha detto:

    Giusto e sacrosanto. Ti faccio pero’ notare che i link dei punti 2, 6, il secondo del 7, i 2 del 10 e dell’11 ed altri ancora puntano al desktop locale del tuo Mac 🙂

    RispondiRispondi
  3. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Aggiustati i link, grazie 😉

    RispondiRispondi
  4. Vote -1 Vote +1fortunecat
    ha detto:

    @Giorgiotave:
    Interessante l’idea di creare un post a riguardo.

    Sarebbe bello se gt bookmark puntasse anche sulla creazione di notizie, oltre che sulla segnalazione. Ottima idea.

    RispondiRispondi
  5. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Ciao Fortunecat.

    Ci stiamo muovendo per la creazione di un Magazine da associare a tutto il nostro Network.

    Ci sarà una forte interazione tra il Magazine, il Forum e gtBookmark 🙂

    Giorgio 😉

    RispondiRispondi
  6. Vote -1 Vote +1Marco
    ha detto:

    Il faccione di Berlusconi in prima pagina è tutto un dire: l’importante, per i committenti, era di attirare consensi tra gli autoctoni (gli italiani) piuttosto che far realizzare il sito dai migliori del campo per attrarre turisti.

    Uno va su italia.it e, a meno che non sia un po’ esperto, ci casca come un pollo: “ma guarda te che bel sito che hanno fatto…” penserà l’ingenuo visitatore italiano. Sai cosa mi ricorda questo meccanismo? Il phishing! Funziona solo con gli inesperti

    RispondiRispondi
  7. Vote -1 Vote +1frap1964
    ha detto:

    Meno male che il motore di ricerca Cerca Italia lo hanno fatto realizzare da chi “ha una rilevante esperienza nel campo del Search Engine Optimization e Search Engine Copywriting”…

    http://magicitaly.wordpress.com/2009/08/25/we-are-the-champions/

    RispondiRispondi

Leave a comment