- Giorgio Taverniti Blog - http://blog.giorgiotave.it -

L’Arte della Citazione: E=mc²

Immagine di http://www.jazirehdanesh.com/ [1]

L’equazione illustra come l’energia massima ottenibile da un oggetto è equivalente alla massa dell’oggetto moltiplicata per il quadrato della velocità della luce (Wikipedia [2]).

Propongo una nuova formula per calcolare la autorevolezza di un articolo di un blog:

A=qc²

A= Autorevolezza

q= Qualità dell’articolo

c= Citazioni

L’equazione illustra come l’autorevolezza massima ottenibile da un post è equivalente alla qualità dell’articolo moltiplicata per l’affidabilità delle citazioni.

Si deduce quindi che, il post non è tanto più autorevole tanto meno citazioni ha al suo interno.

Questo perché, nella Blogosfera SEO/SEM, i blogger citano pochissimo al fine di dimostrarsi al proprio pubblico “quelli che realmente sono preparati sull’argomento“.

Questo è davvero un peccato. Si è innescato un meccanismo davvero notevole: quello della non citazione e quindi degli argomenti triti e ritriti.

Parlando di autorevolezza riguardante i motori di ricerca Low diceva quasi tre anni fa [3]:

I motori hanno interesse a misurare l’autorevolezza ed hanno ancor più interesse ad acquisire un’informazione genuina.

Per ottenere ciò è per loro conveniente dare meno peso a quei fattori di correlazione ormai conosciuti (ed abusati) da SEO e spammer, come i banali backlink, e attribuire più peso a quei fattori per il momento non molto sfruttati, come le citazioni, le co-citazioni e le correlazioni tra gli outgoing link.

Faranno un pò più fatica i motori di ricerca in Italia?

Non lo so, ma quello che credo è che comunque sia un fatto culturale.

In Italia infatti c’è molta invidia e questo ci porta ad avere risultati molto scadenti.

Le citazioni sono la linfa del web.

Il mio consiglio a chi vuole approfondire gli argomenti che legge nei vari blog SEO/SEM in giro è di cercare su Google l’argomento (anche in Google Blog Search) andando a raccogliere tutti i post che trattano il tema.

Purtroppo sono pochi quelli che hanno capito che per fidelizzare un lettore e creare un articolo davvero importante bisogna che questo dia la possibilità di approfondire l’argomento 😉

Disclaimer: rispondendo o citando questo articolo (tanto non lo farà nessuno :D) non significa che il vostro Blog sia esente da quanto detto sopra.

Infatti, una delle tecniche più note per dimostrarsi contrari a qualcosa è cercare di sostenere la stessa tesi per apparire “puliti”.

Un pochino come quelli che iniziano [4] il post con un “Non per fare polemica” (che non è che iniziando con “Non per fare polemica” un post polemico cessa di esserlo… ).