La Thailandia e la sua bandiera: Libertà, Sorriso, Buddha, il Re, il Sangue (?)

Metto qui quel poco che ho recepito di questi argomenti e di questo popolo, per ricordarmi un giorno che c’è stato un luogo nel mondo in cui mi sono sentito libero e felice, in cui vorrei vivere.

La Thailandia è qualcosa di inspiegabile e se provi a comunicare queste emozioni con chi ogni giorno “non-vive” in Italia, sotto l’effetto della Televisione e dei media in generale, non ci crede e cerca anche di convincerti che lui sta bene e che tu sei un cretino.

Ma la Thalandia è un insieme di emozioni troppo forti per essere dimenticare e allo stesso tempo troppo forti da non crederci, quindi la mente contorta le rifiuta. Meglio così, meno gente l’apprezza meglio è per me, che i Farang non mi piacciono molto 😀

La gente qui ti sorride sempre, cerca di aiutarti, è disponibile, vive e ama. Vive le emozioni di oggi non di domani. Non prevede quello che succederà domani o tra cinque minuti perchè oggi sta vivendo, e le emozioni che si sentono oggi non se le fa sfuggire.

La Thalandia è la terra libera, la terra del sorriso, il popolo è sempre felice e la religione più diffusa (il Buddismo), è poco ipocrita e molto libera (Buddha, significa risvegliato, il suo nome è Siddhartha Gautama e il popolo Thai lo sa bene che era un monaco molto saggio, non un qualcosa di inconcepibile).

Eccolo:
Buddha
(Questo rappresentato qui è il Buddha Cinese, segnalato da luca nei commenti di questo Blog)

Un monaco che trasmette felicità e serenità, non è triste e sofferente.

Sereno, Felice e con le Orecchie Grandi (molto saggio, persona che sa ascoltare)

Questo è lo stemma Nazionale

Buddha

Questa è la bandiera

Buddha

La fonte Wikipedia dice che i tre colori rosso, bianco e blu, simboleggiano nazione, religione e re. Ho cercato di chiedere in giro e la risposta è stata:

Blu: Il Re
Bianco: Buddha
Rosso: Il Sangue

Una bella cosa aver capito il 66% di quello che ha detto, è un ottimo risultato 😀


Tags:

Non perderti gli altri articoli di questo blog, sottoscrivi il Feed RSS. Seguimi su Twitter e FriendFeed.
Da Febbraio 2009 ad oggi: 3.887 views | Lascia un commento | RSS dei commenti | TrackBack URL

Dai uno sguardo in basso, hai molte opzioni per interagire, discutere e condividere questo articolo.

Segnalalo via Email Segnalalo via Email Print This Post Print This Post

8 Comments »

  1. Vote -1 Vote +1graziemamma!
    ha detto:

    Giorgio ho finito le cartucce della stampante, ho mostrato amia madre una pagina del tuo blog e mi ha chiesto di stamparne la gran parte, lei è un’appassionata della cultura orientale e le piace molto il tuo modo di raccontarla… sai io sono uno che perde sempre poco tempo sulle cose di valore dando più importanza alle cose futili, magari nella prossima vita sarò come te, lo spero ;o)

    Ti voglio bene!

    RispondiRispondi
  2. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Ciao Adriano,

    mi fa molto piacere che tua Madre voglia stampare queste pagine, la cultura Thailandese è molto bella, ne conosco solo una parte, ma qui sto imparando moltissime cose da loro, ogni giorno c’è una cosa nuova da sapere. E’ molto bello questo.

    Sai che anche io ti voglio bene e ti ammiro per quello che sai fare e per le idee che hai, ognuno di noi ha qualcosa di bello/unico/originale che non è visibile in altri.

    Non dire a tua mamma che una volta (adesso poco) sbagliavo i condizionali 😀

    Se hai intenzione di venire, qua casa e mezzo sono già pagati 😉

    Ciao Ciao

    RispondiRispondi
  3. Vote -1 Vote +1graziemamma!
    ha detto:

    Lo sai che con il cuore sono li, vicino a te, Andrea, Mamilu e tutta la gente sorridente e serena che abita quell’angolo di paradiso… Purtroppo non sono libero come te (anche se ammetto che lo vorrei essere) ho un’infinità di imegni lavorativi da rispettare e non ho idea di quando me ne potrò liberare.

    Spero di raggiungerti presto, vivi la Thai anche per me!

    RispondiRispondi
  4. Vote -1 Vote +1alfredo
    ha detto:

    Thailandia, Bangkok, e tutta la nazione ove regna la calma la serenità, il sorriso, la serietà, la cortesia, il rispetto per tutto e per tutti. La natura, dal sasso alla pianta all’ animale all’ uomo tutto in un armonia che avvolge con la sua calma, un vivere la realtà con uno spirito non frenetico ed assurdo. Una nazione unica ove ritrovare se stessi e la serenita. Alla mia prima vacanza non posso che desiderare di ritornarvi quanto prima

    RispondiRispondi
  5. Vote -1 Vote +1luca
    ha detto:

    Attenzione il buddha che è rappresentato il foto NON è quello Thay bensì quello cinese. I buddha in Thailandia sono magri mentre quelli cinesi grassi lo si puo notare su qualsiasi sito con foto della Thailandia.
    Come ben saprete anche la religione non corrisponde pur avendo lo stesso nome.

    RispondiRispondi
  6. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Ciao Luca,

    grazie mille per aver corretto questo mio grande errore, ho provveduto a metterre la nota 🙂

    Se vuoi scrivere qualche articolo te lo pubblico nel Blog 🙂

    RispondiRispondi
  7. Vote -1 Vote +1Anna
    ha detto:

    Ciao mi piace il tuo blog, io in Thailandia ci sto vivendo, e non sai quanto mi sono riconosciuta in quello che hai scritto a riguardo!!!
    Un caro saluto
    Anna

    RispondiRispondi
  8. Vote -1 Vote +1michele
    ha detto:

    ciao sono michele ho conoschiuto la thailandia nel 2800 e da allora non riesco ad non andarci . ho intensioni di trasferirmi o almeno provarci.so che viverci non è uguale a quando ci si va in vacanza ho un sacco di amici che ci vivono lavorando e non si lamentano quindi vorrei provarci, è un popolo ricco di ospitalita .

    RispondiRispondi

Leave a comment