Marco Carta ha vinto anche perchè è 2.0

Per i più curiosi: no, non mi piace nè Marco Carta nè Giusy Ferreri. Non guardo nè Amici nè X Factor.
Non saprei riconoscere un partecipante del Grande Fratello che sta andando in onda.

Specialmente ora che sono in Thailandia.

Però volevo parlare di Marco Carta, perchè secondo me è successo qualcosa di particolare.

Marco Carta ha vinto “anche” perchè è 2.0 (scusate l’abuso del termine :D).

Gli altri si sono trovati davanti un ragazzo che aveva alle spalle una forte esperienza con il televoto e quindi aveva già una grande base di Fans. Gente che era già amica, followers, subscrivers o come la vogliamo chiamare 🙂

Sarebbe come voler mettere a confrontro la forza comunicativa di tre normali utenti dei Social Network contro quella di Luca Conti.

Marco Carta ha rappresentanto inoltre un sogno per molti, quello di “potercela fare”. E quindi è stato ancora di più seguito e votato.

Nel mio titolo ho scritto “anche” perchè il peso del televoto da casa valeva per il 50%, l’altro 50% l’aveva la giuria. Quindi evidentemente Marco Carta primo ha presentato un valido prodotto, secondo è riuscito a passare le serate dove il televoto da casa non c’era.

Quindi il talento c’é, anche.

Così come un buon progetto sul web. I Social rappresentano una grande opportunità che possono aiutarci nel successo del nostro progetto.

Buona Domenica 🙂

Update del 23 Febbraio 2009:

http://www.corriere.it/spettacoli/09_febbraio_23/franco_86acc1ca-0178-11de-91dc-00144f02aabc.shtml

C’è anche il giallo quando Del Noce si rallegra per il ringiovanimento del pubblico del Festival, «tangibile e importante perchè Sanremo deve contare su forze nuove». Cita un dato: «Nella serata finale, su 800 mila e passa telefonate l’80% erano di ragazzi dai 12 ai 20 anni, una cosa molto significativa» È il Grande fratello che ci controlla? Come si a fa a sapere l’età di chi manda gli sms? La risposta sarebbe nel panel (l’insieme di persone incluse in un’indagine campionaria) della società di statistica Nielsen.

Chissà quanti di questi sono andati a Marco Carta 🙂


Tags: , , , , , ,

Non perderti gli altri articoli di questo blog, sottoscrivi il Feed RSS. Seguimi su Twitter e FriendFeed.
Da Febbraio 2009 ad oggi: 2.059 views | Lascia un commento | RSS dei commenti | TrackBack URL

Dai uno sguardo in basso, hai molte opzioni per interagire, discutere e condividere questo articolo.

Segnalalo via Email Segnalalo via Email Print This Post Print This Post

1 commento »

  1. Bello questo pezzo Giorgio. Connubio banale ma sempre stimolante del social unito ad un buon prodotto. Si potrebbe poi fare una digressione sul COME costruirsi un background d’esperienze, ma in questo caso il campo è vasto.

    Passati vari anni dall’evento io ora penso che l’area social vada gestita con maggiore consapevolezza, non solo delle sue opportunità, ma anche dei rischi che può comportale, rischi d’immagine, di perdita di popolarità, viralità negativa etc etc..

    RispondiRispondi

Leave a comment