Renato Brunetta: l’Italia sarebbe il primo paese d’Europa senza Calabria e Campania

Potrebbe essere. Però diciamo al nostro Ministro:

– senza la nostra forza lavoro, i nostri imprenditori e tutti i Calabresi al Nord non esisterebbe un Nord. L’immigrazione delle popolazioni del Sud verso il Nord non è un argomento che viene preso in considerazione in questa analisi.

– nonostante tutte queste persone in meno, su Panorama dicono che c’è un “azienda” cheproduce il 3% del Pil Italiano, in nero.

Vuoi vedere che prendendo in considerazione solo questi due miseri dati (su centinaia che possiamo prendere) la Calabria sarebbe la prima regione d’Italia?

Secondo me è scandaloso che un nostro Ministro possa dire una cosa del genere perchè vuol dire che o non conosce i dati del paese per il quale lavora o li nasconde appositamente.

In entrambi i casi non è adatto a svolgere il ruolo di Ministro

Salvato in Calabria

Tags:

Non perderti gli altri articoli di questo blog, sottoscrivi il Feed RSS. Seguimi su Twitter e FriendFeed.
Da Febbraio 2009 ad oggi: 2.374 views | Lascia un commento | RSS dei commenti | TrackBack URL

Dai uno sguardo in basso, hai molte opzioni per interagire, discutere e condividere questo articolo.

Segnalalo via Email Segnalalo via Email Print This Post Print This Post

5 Comments »

  1. Vote -1 Vote +1Vale_theBlogger
    ha detto:

    Ritornano sempre i soliti discorsi: nord contro sud… per fortuna il web non mette limiti geografici o sociali! è molto più “social” della realtà! 🙂

    RispondiRispondi
  2. Vote -1 Vote +1Third Eye
    ha detto:

    Questa me l’ero persa: fonte?

    E chissà dove sarebbe l’italia senza il suo partito, bah…

    RispondiRispondi
  3. Vote -1 Vote +1Anonimoa
    ha detto:

    Oggi si festeggia l’unità d’Italia.
    Positiva o Negativa?Giudicatelo voi secondo queste informazioni.
    L’unione dell’Italia è stata molto importante dai punti di vista linguistici,culturali,politici ma ha portato moltissimi svantaggi al Sud,più precisamente al Regno delle due Sicilie.
    Fate un salto indietro,prima che l’Italia fosse unita.A quei tempi il 40% del Denaro che circolava era delle due Sicilie.
    Nelle Due Sicilie c’erano più Medici che in tutt’Italia,il tasso di mortalità era pari a tutti gli altri(e quindi non si provi a dire che eravamo poveri,malsani o cosa)ecc. ecc. …non c’è un dato a favore del Nord,niente.
    Poi,con l’avvento dell’unità d’Italia furono finanziate pesantemente le industrie del Nord,portando ad un calo di produzione al Sud.
    Beh,permettetemelo,se non fosse stato per il Sud a quest’ora forse i politici del nord sarebbero stati a zappare la terra.

    RispondiRispondi

2 Tweetbacks to “Renato Brunetta: l’Italia sarebbe il primo paese d’Europa senza Calabria e Campania”

Leave a comment