- Giorgio Taverniti Blog - http://blog.giorgiotave.it -

Thailandia chiama Italia, mi sentite?

Foto di Naradapress.eu [1]

No, niente.
Volevo solo dirvi che tra i tanti aspetti fantastici dello stare qui in Thailandia c’è quello di poter avere a che fare con persone che vengono da tutte le parti del mondo.

Ogni sette giorni qui cambiano i turisti e sebbene una buona percentuale vengono dalla Norvegia, Svezia, Finlandia…insomma quelle zone là, qui si incontra gente che viene da Giappone, America, Francia, Germania, Olanda, Italia, Cina, Inghilterra, Korea, Spagna, Indonesia e tante altre nazionalità.

Ed è bello cogliere in ognuno di loro le varie sfumature di quello che noi tutti siamo.

In questi anni ho “vissuto” varie esperienze diverse e quindi ho conosciuto persone in varie occasioni. Al Ristorante e al Beauty Salon di Louis, al Resort di Andrez, al bar di Jioda, in giro per le escursioni, di notte in discoteca, al seven eleven e via dicendo.

Che grande fortuna che è questa. Vedere il mondo attraverso le parole di molti che non vivono nel tuo paese.

E che grandi che sono i Thai, ad essere riusciti ad integrare il meglio di ognuno senza essere troppo influenzati da questo afflusso di così tante nazionalità diverse.

Oggi ad esempio sono entrati qui al Salone di Louis una coppia Tedesca ed una Inglese. I primi più rumorosi e socievoli, i secondi più silenziosi e rispettosi. Ed è bello vedere i Thai adattarsi allo stile diverso delle due coppie.

Certo, non è che ora generalizzo poi sul giudizio nazionale 🙂

Ops…vado a mangiare il pesce che è pronto davvero questa volta 😀

Ciaooooo