- Giorgio Taverniti Blog - https://blog.giorgiotave.it -

Loi Krathong ed il mio 23° Compleanno

Questa volta l’ho fatta grossa 😀

E’ il primo compleanno che passo lontano dalla mia Famiglia, sarà anche il primo Natale, sempre che non mi cada l’asteroide sulla testa.

[1]

Il 16 Novembre è stato il mio compleanno, ma non solo, è anche il giorno del Loi Krathong Festival, una delle più grandi Feste in Thailandia.

E’ una festa Thailandese e cosa straordinaria, non calpesta nessun diritto di alcuna religione, infatti il rito è stato eseguito sia da Musulmani che Buddisti.

Durante questo rito ci sono due particolarissimi momenti:

Questa immagine che vedete mostra l’oggetto misterioso in fase di lancio (La Tv Italiana avrebbe già riportato la notizia come: Gli Extraterrestri in Thailandia). Il cielo si riempie di questi oggetti che, alimentati dal calore della pasta infiammata, prendono il volo e offrono uno spettacolo inenarrabile andando a raggiungere chissà quali mete che loro pensano, e noi poveri Farang (Straniero in lingua Thai) partecipiamo per gioco al loro rito!!! Lo so sanno loro, ne sono consapevoli, ma non ce ne fanno una colpa, noi siamo Farang…

Loi Krathong

Quest’altra rappresenta il rito più sentito, dove anche i più piccoli aspettano con ansia il loro momento per porgere gli omaggi alla loro terra ed esprimere il desiderio che tanto hanno aspettato. I Fiori vengono quasi innalzati prima sopra la testa o comunque sopra il busto e mentre di chiede il desiderio, si chiudono gli occhi, come in preghiera.

Vengono poi adagiati in acqua, quindi spinti a largo con le candele accese; ci sono tutte le loro tradizioni con varie opzioni: se la candela si spegne, se torna indietro, se si avvicinano i fiorellini, ma vallo a capire tu, io ho solo capito che il desiderio che ho espresso si avvererà, il mio amico Mark ha detto: Di Leo (va già bene, dovrebbe essere scritto bene).

Loi Krathong Loi Krathong

E’ stata per me una bella festa di compleanno, la più originale della mia vita. Al 99% al prossimo Loi Krathong sarò di nuovo qui ad esprimere un desiderio lasciando andare via i Fiorellini 🙂

La prima parte della festa di compleanno si è svolta in un bar in spiaggia, impossibile descrivere le emozioni che si provano. E’ incredibile, sedersi ad un tavolo, bere un Nam Som (Acqua Arancia) ed avere intorno uno spettacolo fantastico:

Il rumore delle onde del mare così calmo e sereno si fonde con la musica di sottofondo del bar, in cielo si alzano mille teloni e sembra quasi che ci abitino lassù; il mare s’illumina con le mille candele e Fiori fornendo un clima eccezionale. Le luci del Bar inserite in dei cavetti bellissimi risalgono le tre palme presenti unendosi con le altre illuminazioni. Rosso, Verde, Giallo, Blu si fondono in un unico colore illuminando la spiaggia che ho sotto i piedi formata dal corallo finissimo portato dal mare.

[2] [3] [1]

Le luci tenere e soavi dei Bar, dei teloni e dei fiorellini, fanno intravedere la montagna sulla sinistra ed il mare, creando un quadro che qualsiasi pittore vorrebbe rappresentare.

Suoni, colori, sapori, odori fanno un mix troppo bello per lasciarselo sfuggire questa sera.

Finito al Barrettino andiamo in spiaggia a sederci, dove non ci sono luci forti, ma solo le candele dei fiorellini in mare ed i teloni in cielo. Lo spettacolo è indescrivibile.

I miei amici Thailandesi sono delle persone squisite, felici, allegre, gentili, piende d’amore e di voglia di vivere, mai visto uno stile di vita del genere, inutile dirvi che ne sono innamorato.

Ho passato un bellissimo compleanno e per finire siamo andati tutti a casa mia a bere, fino al mattino. Si si, poi vi posto le foto dell’appartamento che ho preso 😀

Intanto eccovi alcune fotine carine carine:

[4] [5] [6]

[7] [8]