Loi Krathong ed il mio 23° Compleanno

Questa volta l’ho fatta grossa 😀

E’ il primo compleanno che passo lontano dalla mia Famiglia, sarà anche il primo Natale, sempre che non mi cada l’asteroide sulla testa.

Il 16 Novembre è stato il mio compleanno, ma non solo, è anche il giorno del Loi Krathong Festival, una delle più grandi Feste in Thailandia.

E’ una festa Thailandese e cosa straordinaria, non calpesta nessun diritto di alcuna religione, infatti il rito è stato eseguito sia da Musulmani che Buddisti.

Durante questo rito ci sono due particolarissimi momenti:

Questa immagine che vedete mostra l’oggetto misterioso in fase di lancio (La Tv Italiana avrebbe già riportato la notizia come: Gli Extraterrestri in Thailandia). Il cielo si riempie di questi oggetti che, alimentati dal calore della pasta infiammata, prendono il volo e offrono uno spettacolo inenarrabile andando a raggiungere chissà quali mete che loro pensano, e noi poveri Farang (Straniero in lingua Thai) partecipiamo per gioco al loro rito!!! Lo so sanno loro, ne sono consapevoli, ma non ce ne fanno una colpa, noi siamo Farang…

Loi Krathong

Quest’altra rappresenta il rito più sentito, dove anche i più piccoli aspettano con ansia il loro momento per porgere gli omaggi alla loro terra ed esprimere il desiderio che tanto hanno aspettato. I Fiori vengono quasi innalzati prima sopra la testa o comunque sopra il busto e mentre di chiede il desiderio, si chiudono gli occhi, come in preghiera.

Vengono poi adagiati in acqua, quindi spinti a largo con le candele accese; ci sono tutte le loro tradizioni con varie opzioni: se la candela si spegne, se torna indietro, se si avvicinano i fiorellini, ma vallo a capire tu, io ho solo capito che il desiderio che ho espresso si avvererà, il mio amico Mark ha detto: Di Leo (va già bene, dovrebbe essere scritto bene).

Loi Krathong Loi Krathong

E’ stata per me una bella festa di compleanno, la più originale della mia vita. Al 99% al prossimo Loi Krathong sarò di nuovo qui ad esprimere un desiderio lasciando andare via i Fiorellini 🙂

La prima parte della festa di compleanno si è svolta in un bar in spiaggia, impossibile descrivere le emozioni che si provano. E’ incredibile, sedersi ad un tavolo, bere un Nam Som (Acqua Arancia) ed avere intorno uno spettacolo fantastico:

Il rumore delle onde del mare così calmo e sereno si fonde con la musica di sottofondo del bar, in cielo si alzano mille teloni e sembra quasi che ci abitino lassù; il mare s’illumina con le mille candele e Fiori fornendo un clima eccezionale. Le luci del Bar inserite in dei cavetti bellissimi risalgono le tre palme presenti unendosi con le altre illuminazioni. Rosso, Verde, Giallo, Blu si fondono in un unico colore illuminando la spiaggia che ho sotto i piedi formata dal corallo finissimo portato dal mare.

Le luci tenere e soavi dei Bar, dei teloni e dei fiorellini, fanno intravedere la montagna sulla sinistra ed il mare, creando un quadro che qualsiasi pittore vorrebbe rappresentare.

Suoni, colori, sapori, odori fanno un mix troppo bello per lasciarselo sfuggire questa sera.

Finito al Barrettino andiamo in spiaggia a sederci, dove non ci sono luci forti, ma solo le candele dei fiorellini in mare ed i teloni in cielo. Lo spettacolo è indescrivibile.

I miei amici Thailandesi sono delle persone squisite, felici, allegre, gentili, piende d’amore e di voglia di vivere, mai visto uno stile di vita del genere, inutile dirvi che ne sono innamorato.

Ho passato un bellissimo compleanno e per finire siamo andati tutti a casa mia a bere, fino al mattino. Si si, poi vi posto le foto dell’appartamento che ho preso 😀

Intanto eccovi alcune fotine carine carine:


Tags:

Non perderti gli altri articoli di questo blog, sottoscrivi il Feed RSS. Seguimi su Twitter e FriendFeed.
Da Febbraio 2009 ad oggi: 2.191 views | Lascia un commento | RSS dei commenti | TrackBack URL

Dai uno sguardo in basso, hai molte opzioni per interagire, discutere e condividere questo articolo.

Segnalalo via Email Segnalalo via Email Print This Post Print This Post

24 Comments »

  1. Vote -1 Vote +1marcello
    ha detto:

    Questo tuo articolo mi ha suscitato sentimenti contrastanti, nostalgia, un po di sana invidia ed una gran voglia di tornare.

    Auguri a te per il compleanno e a me di essere presto ancorà lì, in quel paradiso.

    RispondiRispondi
  2. Vote -1 Vote +1Marco
    ha detto:

    Anche se in ritardo auguroni per il tuo compleanno, il prossimo anno vedo di esserci anch’io…

    RispondiRispondi
  3. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Ciao Marco,

    grazie mille per gli auguri, vediamo di riincontrarci di nuovo, Marcello che ne dici?

    RispondiRispondi
  4. Vote -1 Vote +1Marcello
    ha detto:

    Ci puoi scommettere anche il tuo biglietto di ritorno 😉 (così non lo butti nel Klong e aiuti l’ecologia).

    RispondiRispondi
  5. Vote -1 Vote +1georgia
    ha detto:

    ho visto un tuo commento in rete su nadia anjuman dove ti auguravi di poter leggere qualcosa di lei e ti volevo quindi segnalare che mi sono attivata per tradurne almeno le due poesie che circolano in rete (che non sono in arabo ma in lingua farsi, lingua parlata e scritta in iran e lingua letteraria di una vasta zona fra cui anche l’afganistan), con l’aiuto di altri blogger abbiamo trovato una favolosa traduttrice e se ti interessa io nel mio blog ne ho parlato e ho messo anche le traduzioni fatte dalla blogger di vento d’oriente.
    Nel mio blog ho aperto in archivio un settore a nome nadia anjuman dove raccolgo le poche cose che riesco a trovare su di lei, mi piacerebbe molto che su questa poetessa, che sembra (a dire della traduttrice) abbia scritto poesie veramente notevoli anche musicalmente, si sapesse di più e venssa fatta circolare.
    georgia
    http://georgiamada.splinder.com/

    RispondiRispondi
  6. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Ciao Georgia, ti ringrazio moltissimo della tua segnalazione, mi ha riempito il cuore di gioia leggere quelle frasi.

    Mi piacerebbe molto che tu intervenissi in questa discussione (LINK) per parlarci di Nadia e di quello che sai e magari tenerci aggiornati.

    Volevo segnalarti che oltre un post dedicato su questo blog ( http://blog.giorgiotave.it/index.php/nadia-anjuman-pensieri/) ti ho recensito su Bloggando.net ( http://www.bloggando.net/index.php/53/georgiamada-blog-splinder/ )

    Ciao Georgia, piacere di averti letta 😉

    RispondiRispondi
  7. Vote -1 Vote +1graziemamma!
    ha detto:

    Cavolo auguri, mi spiace per il ritardo ma non ricordo neanche il mio…

    RispondiRispondi
  8. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Figurati, dai che il prossimo lo passiamo qui 😀

    RispondiRispondi
  9. Vote -1 Vote +1Enrico
    ha detto:

    Auguroni in ritardo Giorgio!

    Leggere questo tuo post mi ha creato 2 scompensi cardiaci.

    Il primo perche’ a guardare il posto in cui vivi… t’invidio troppo !

    Il secondo perche’, non ci crederai, ma anche mio figlio e mio padre sono nati proprio il tuo stesso giorno: il 16 novembre !!!

    Che dire di piu’… figghiu mio ?!? 🙂

    RispondiRispondi
  10. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Grazie Enrico per gli Auguri 🙂

    Quando vuoi farti una vacanza oppure organizzare qualcosa, sai che basta una e-mail 😀

    Questa coincidenza del 16 Novembre è incredibile, magari il prossimo potresti fargli davvero un bel regalo di compleanno al tuo bimbo.

    E’ incredibile davvero, sei il mio Babbo 😀 😀

    RispondiRispondi
  11. Vote -1 Vote +1Donato
    ha detto:

    Ciao Giorgio, innanzitutto tanti auguri, anche se un pò in ritardo. come te la passi a tutt’altre latitudini? certo che dev’essere un gran bel posto e magari monasterace non ti manca neanche un pò. come darti torto?
    se raccolgo un pò di soldi per la laurea magari ti vengo a trovare. quanto ti fermi? fammi avere qualche news sul posto perchè da quello che si vede nelle foto è uno spettacolo e spero di poterlo visitare un giorno, vista la mia incredibile passione per l’oriente.
    un saluto affettuoso da torino anche se prsto torno a casa.
    ‘ndi vidimu

    RispondiRispondi
  12. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Ciao Donato,

    credo che il tuo sogno di visitare questo posto si possa avverare presto.

    Vorrei organizzare un viaggio di gruppo e portarne un bel pò qui in Thailandia 🙂

    Io resto qui fino al 15 Gennaio, poi torno a Monasterace per un mesetto, vado in Canada e torno a Monasterace di nuovo per Giugno.

    Ecco, a quel punto non so bene cosa farò o come sono messe le cose, ma prima del 5 Settembre sarò di nuovo in Thailandia, se le cose qui non cambiano.

    ‘ndi vidimu e saluta l’amici 😉

    RispondiRispondi
  13. Vote -1 Vote +1christian
    ha detto:

    ciao anche io sono stato in thaillandia e ne sono rimasto innammorato, ti voglio fare i miei complimenti per la scelta di vita che hai fatto sinceramente sono un po’ invidioso (no scherzo!) comunque saro’ nuovamente li ad agosto,dammi un consiglio su come posso fare per vivere in questo paese.

    RispondiRispondi
  14. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Ciao Christian,

    la Thailandia fa innamorare molti, però per vivere devi avere anche i money.

    Dipende anche dal lavoro, non è facile. Ci sono una serie di cose da sapere ed io ci sto da poco per darti dei consigli su questo.

    Ho un amico che sta da molto in Thailandia e potrebbe darti dei consigli migliori, se ti interessa, contattami a giorgiotave[CHIOCCIOLA]libero.it

    😉

    RispondiRispondi
  15. Vote -1 Vote +1christian
    ha detto:

    ciao di nuovo giorgio,sono christian ti riscrivo da qui perche ‘non sono riuscito nel messaggio che mi avevi lasciato magari ci riprovo.cmq ti voglio dire in particolar modo vorrei vivere in thaillandia oltre che per la gentilezza della gente e loro ospitalità, anche perche’ ho perso completamente la testa per una ragazza che ho conosciuto ad agosto scorso a puket e che poi ho l’ho rivista a novembre.Ora lei vive a banckok con la famiglia e so che li possibilità di vivere e di lavorare per uno straniero ce ne sono di piu. ti saluto ora e tiringrazio ciao.

    RispondiRispondi
  16. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Bangkok a me non piace molto, neanche moltissime altre. Ma sono gusti questi, a me piace la tranquillità. Le città non mi vanno giù.

    Per il lavoro, almeno dove sono io, i Thai hanno (giustamente) molte più possibilità. Con il permesso di lavoro gli stranieri hanno accesso solo ad alcune mansioni 🙂

    RispondiRispondi
  17. Vote -1 Vote +1christian
    ha detto:

    ciao sono christian giorgio e ti scrivo perche’ vorrei sapere effettiamente qiale sono i lavori che uno straniero puo’ svolgere in thailandia

    RispondiRispondi
  18. Vote -1 Vote +1Giorgiotave
    ha detto:

    Ho visto fare i manager di albergo, i manager in cucina, importare merci, gestire bar.

    Non ho mai visto un barista o un cameriere invece.

    Non ho molta esperienza in merito.

    RispondiRispondi
  19. Vote -1 Vote +1FABRIZIO
    ha detto:

    ciao,ho letto il tuo blog e devo dire che condivido,sono stato in thailandia 2 volte come turista e ogni volta il mio cuore è rimasto là.Vorrei viverci anch’io e penso che presto il mio sogno si avvererà,ho letto che una altra persona ti ha chiesto le info e tu gli inviato una mail,mi chiedevo se puoi inviarle anche a me:::te ne sarei davvero grato.Io probabilmente verrei ad Aprile per una vacanza e se per te non è un problema verrei a trovarti(nella mail puoi includermi l’indirizzo).civo qui ma il mio cuore e la mia mente sono li,grazie in anticipo,Fabry

    RispondiRispondi
  20. Vote -1 Vote +1FABRIZIO
    ha detto:

    puoi inviarmi un e mail con le modalità necessarie per vivere in thailandia?grazie

    RispondiRispondi

Leave a comment